Archivi categoria: Cronache

IL VENETO SI ECOBOICOTTA

Ora a distruggere il territorio ci pensa l’industriale vinicolo.

Gianni Sartori (*)

Colli Berici, a sud di Vicenza. E in particolare la fascia che sovrasta la Riviera Berica.
Ne parlo in quanto cittadino, non certo esperto di chimica o agricoltura industriale (l’aggettivo è obbligatorio di questi tempi); da persona che, un giorno sì e un altro anche, deve precipitarsi a chiudere finestre e balconi per arginare il pestilenziale aerosol che uomini in tuta bianca e maschera antigas a doppio filtro spandono con gli atomizzatori, spensieratamente, lungo i filari a pochi metri dalle abitazioni. Continua a leggere IL VENETO SI ECOBOICOTTA

Annunci

GUERRA AGLI ULIVI/4

I governi passano ma il decreto Martina (almeno per ora) resta, con il suo carico di veleni con cui irrorare il Salento intero.
Non si tratta in realtà di una misura inedita: già nel 2014, con un altro decreto a firma dello stesso identico ministro, si imponevano “trattamenti insetticidi per il controllo delle popolazioni di insetti vettori“, portatori potenziali del  batterio Xylella Fastidiosa. Continua a leggere GUERRA AGLI ULIVI/4

GUERRA AGLI ULIVI/3

Non so se Maurizio Martina, segretario di un partito morente, nonché ministro (forse ancora per poco) di un governo morente, sia talmente permeato dall’oscurità della morte da infonderla in ogni suo atto.

Il suo ultimo lascito, il decreto del MinPAAF del 13 febbraio, dispone infatti un ecocidio su larga scala da attuarsi sull’intero territorio rurale della provincia di Lecce e su vaste aree delle provincie di Brindisi e Taranto.
Un avvelenamento che coinvolgerà ogni forma di vita, lasciando dietro di se una pesante eredità per le generazioni future.

Continua a leggere GUERRA AGLI ULIVI/3

POLONIA: COME SI VIVE CIRCONDATI DAL CARBONE

di Marina Forti (*)

Il belvedere affaccia su una conca nerastra, percorsa da grandi tubature metalliche e macchinari industriali.
È la miniera di lignite di Bełchatów, in Polonia: profonda trecento metri, lunga nove chilometri e larga tre. Continua a leggere POLONIA: COME SI VIVE CIRCONDATI DAL CARBONE

MANFREDONIA. LA CATASTROFE CONTINUATA

Annibale Biggeri, Marco Caldiroli (*)

Il film di Massimiliano Mazzotta “Manfredonia. La catastrofe continuata”ripercorre la storia della comunità manfredoniana a partire dall’insediamento del petrolchimico nei primi anni ’70. Continua a leggere MANFREDONIA. LA CATASTROFE CONTINUATA

RESPIRARE PIOMBO A PORTOSCUSO

Marina Forti (*)

Il gruppo Sider Alloys di Lugano ha acquisito lo stabilimento ex Alcoa di Portovesme, in Sardegna, il più importante impianto italiano per la produzione di alluminio primario. Continua a leggere RESPIRARE PIOMBO A PORTOSCUSO

MANFREDONIA: I TUMORI NON DIPESERO DAI GAMBERETTI

Maurizio Portaluri (*)

Il 30 gennaio scorso si è svolta una assemblea pubblica nella sala consiliare del Comune di Manfredonia durante la quale è stato presentato lo studio epidemiologico sui lavoratori dell’ANIC che furono coinvolti nell’incidente del 1976.
Il 26 settembre di quell’anno l’esplosione della colonna dell’impianto urea disperse nell’ambiente una quantità di anidride arseniosa, noto cancerogeno, stimata in oltre 10 tonnellate. Continua a leggere MANFREDONIA: I TUMORI NON DIPESERO DAI GAMBERETTI

INSIDIE UBIQUE: I PERTURBATORI ENDOCRINI

Kumba Diallo (*)

Noi produciamo ogni anno nel mondo più di 400 milioni di tonnellate di 70.000 composti chimici diversi (UNEP, 1998). Tra di essi, almeno 70 inquinanti largamente utilizzati sono sospettati di interferire con il nostro sistema endocrino, tra cui 12 inquinanti organici persistenti altamente nocivi per la salute e l’ambiente sono sotto osservazione in vista di un trattato internazionale per bandirli.” [1] Continua a leggere INSIDIE UBIQUE: I PERTURBATORI ENDOCRINI

VELENI DI REGIME

Maurizio Bolognetti (*)

Quattrocento tonnellate di greggio, quattrocentomila chili di petrolio sversati dall’Eni nell’area industriale di Viggiano.
Una marea nera che è giunta fino alle porte degli affluenti del fiume Agri e quindi alle porte di un invaso di importanza strategica quale la diga del Pertusillo, le cui acque vengono utilizzate a scopi potabili, irrigui e industriali in Basilicata e in Puglia. Continua a leggere VELENI DI REGIME