Sandro Giuliani

Il 21 gennaio 2011 il capotreno Sandro Giuliani è stato assurdamente e ingiustamente licenziato da Trenitalia solo perché si atteneva scrupolosamente alla normativa d’esercizio come previsto dalla  Circolare Divisionale 1/2009 emanata dalla stessa  Trenitalia, e osservando le cautele imposte dall’adozione di un elementare principio di precauzione in presenza delle segnalazioni dell’Impresa in materia di rischi sul lavoro. Nel provvedimento di licenziamento per giusta causa non si fa menzione di nessun fatto specifico, ma si cita esclusivamente la perdita del rapporto di fiducia, una motivazione che dovrebbe essere invocata citando con chiarezza la colpa del dipendente. Non c’è nessuna relazione tra l’enormità del provvedimento e le accuse generiche e contraddittorie addebitate a Sandro. E’ evidente l’intento dell’azienda di colpirne uno per terrorizzare tutti gli altri.

Tratto dal comunicato del Comitato lavoratori e lavoratrici per la riassunzione di Sandro Giuliani (su”Ancora in marcia“)

Il video che racconta la vicenda.

Firma per la riassunzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...