Archivi tag: Mauro Moretti

STRAGE DI VIAREGGIO: LA SENTENZA

Ancora in Marcia (*)

attesa_sentenza_viareggioIl 31 gennaio 2017 il Tribunale di Lucca, dopo un processo durato oltre sette anni, ha emesso la sentenza sulla strage di Viareggio del 29 giugno 2009.
Nel disastro ferroviario morirono 32 persone a causa delle esplosioni e delle fiamme che avvolsero l’intero quartiere di Via Ponchielli, adiacente alla stazione.
La causa fu la rottura di un asse, il conseguente ribaltamento e la fuoriuscita di circa 30.000 litri di GPL da una delle 14 cisterne squarciate nell’urto. Continua a leggere STRAGE DI VIAREGGIO: LA SENTENZA

Annunci

VIAREGGIO: PROCESSO AI 33 IMPUTATI E ALLE 9 SOCIETA’

Riccardo Antonini 
strage-viareggioIl 20 settembre, dopo 6 giorni di requisitoria, i Pubblici ministeri hanno emesso le richieste di condanna e di assoluzione.
Alcune richieste sono “interessanti”, altre sono deboli. Ma non è questo l’aspetto principale.

Continua a leggere VIAREGGIO: PROCESSO AI 33 IMPUTATI E ALLE 9 SOCIETA’

STRAGE DI VIAREGGIO. IL LIBRO NERO

di Ilaria Lonigro, da Il Fatto Quotidiano

viareggio_vagoniA 5 anni dalla tragedia della Versilia non ci sono solo i 32 morti, gli ustionati a vita e i 33 imputati nel processo in corso a Lucca. Ma anche molti punti oscuri. Dai presunti conflitti d’interesse di un perito al licenziamento di un dipendente Fs consulente di parte civile, dai soldi raccolti ma non ancora destinati fino alle promozioni degli imputati Moretti (Finmeccanica) e Elia (ora capo di Ferrovie). Fino allo “spionaggio” dei magistrati del tribunale: “Con chi cenano? Con chi giocano a calcetto?” Continua a leggere STRAGE DI VIAREGGIO. IL LIBRO NERO

STRAGE DI VIAREGGIO: IL CONGRESSO CGIL COMINCIA MALE E CONTINUA PEGGIO

DSCN2364Ancora prima di iniziare, le premesse per il XVII Congresso della CGIL erano già pessime. Fra gli ospiti delle “Giornate del lavoro” – la tre giorni di dibattito che aveva preceduto l’inizio del congresso vero e proprio –  avevano sfilato in passerella Maurizio Lupi, Giuliano Poletti, e (dulcis in fundo) Mauro Moretti.

Tre personcine ammodo: il primo artefice del decreto che taglia le utenze a chi occupa una casa, il secondo padrino del Jobs Act, il provvedimento che ratificherà il precariato a vita, e il terzo imputato per la strage alla stazione ferroviaria di Viareggio, e dunque promosso dai vertici del gruppo FS a quelli di Finmeccanica. Continua a leggere STRAGE DI VIAREGGIO: IL CONGRESSO CGIL COMINCIA MALE E CONTINUA PEGGIO

38 MORTI E UN PROBLEMA CHE NON ESISTE

Intervista a Riccardo Antonini, tratta dal Corriere dei Trasporti, n. 22, 3 Giugno 2013

strage-di-viareggio cisternaSIGNOR ANTONINI, LEI OLTRE CHE UN (EX) DIPENDENTE DI FERROVIE DELLO STATO È ANCHE UN VIAREGGINO. CHE RICORDO HA DI QUELLA NOTTE ?

Io sono stato un addetto alla manutenzione delle ferrovie dal marzo del 1978 fino a al 7 novembre 2011, giorno nel quale sono stato licenziato.  Quella sera ero a casa e a mezzanotte, quindi pochi minuti dopo l’’incidente, venni a sapere di quanto era avvenuto. La prima cosa che ho pensato, come dipendente delle Ferrovie, è stata di recarmi in stazione, per vedere se c’’era bisogno di qualcosa, però visto quello che stava accadendo potevo fare davvero ben poco. Stavano intervenendo i vigili del fuoco, che cercavano prima di tutto di salvare chi era rimasto intrappolato nelle proprie abitazioni. Le persone che uscivano, a parte i primi morti, erano fortemente ustionate. I pompieri tentavano di spegnere le fiamme che erano altissime, anche decine di metri. Continua a leggere 38 MORTI E UN PROBLEMA CHE NON ESISTE