Archivi tag: Metalli pesanti

DIOXINITY DAY/2

Alexik (*)

cibi-contaminati“Alcolisti ! Fumatori ! DROGATI !!! Abbandonate le vostre abitudini dissolute e conformatevi al volere divino del ‘crescete e moltiplicatevi’!
La vostra perseveranza nell’adozione di stili di vita scorretti è un attentato contro la demografia.
A nulla vale l’elargizione governativa di bonus bebè, se il vostro attaccamento al vizio continua a sprofondarvi nell’improduttività spermatica e ovocitica.
Emendatevi, dunque, e convertitevi al nuovo verbo salutista, per poter ritornare in piena forma ad offrir dei figli a Dio, alla Patria e all’Impero !
Cioè, vabbè … a Dio e alla Patria. Per l’Impero ci stiamo ancora attrezzando“.

Continua a leggere DIOXINITY DAY/2

DIOXINITY DAY

Alexik (*)

bacioGiustamente affossato dalle accuse di razzismo, l’opuscolo per la prevenzione della sterilità e dell’infertilità è stato ritirato dal sito del Ministero della Salute.
Come è noto la copertina del pamphlet ritraeva quattro sorridenti ragazzotti WASP1, che raffiguravano ‘le buone abitudini da promuovere’, contrapposti a quattro giovani neri, rasta e bad girls intenti a farsi le canne, in rappresentanza dei ‘cattivi compagni da abbandonare’.
Vano ricordare alla Lorenzin che Bob Marley – che era nero, rasta e di cannoni se ne faceva a iosa – ha avuto 13 figli (di cui due adottati, perché la paternità non necessariamente è questione di sperma).

Continua a leggere DIOXINITY DAY

VELENI NELLE URINE DEI BAMBINI DI MILAZZO E DELLA VALLE DEL MELA

di Antonio Mazzeo (tratto da http://antoniomazzeoblog.blogspot.it/).

PipìCadmio, cromo, nickel. E anche un po’ di mercurio. Sono i metalli pesanti che avvelenano le nuove generazioni di Milazzo e della Valle del Mela, area della provincia di Messina classificata “ad elevato rischio di crisi ambientale” per la presenza di un megapolo industriale con tanto di raffineria (dove la notte del 26 settembre si è sviluppato un devastante incendio in un deposito di carburante), centrale termoelettrica, cogeneratore, acciaieria e altri impianti tossici ed inquinanti. Continua a leggere VELENI NELLE URINE DEI BAMBINI DI MILAZZO E DELLA VALLE DEL MELA

LICENZA D’UCCIDERE

Era l’agosto 2012, e mai si era vista in terra di Taranto una simile calata di ministri. Mai si era vista nella Storia della nazione tanta accorata apprensione per la sorte dei lavoratori.  Non certo per i cassaintegrati Alitalia prossimi alla mobilità, né per gli operai della Iribus o di Termini Imerese,  né per gli esodati della Fornero, ‘che se a buttare la gente sul lastrico è “il mercato”, o Marchionne, o una controriforma delle pensioni, questo è nell’ordine naturale delle cose.

Ma se l’ILVA deve fermare la produzione perché uccide ….  cazzo , questo no !!! E’ contro l’ordine padronale delle cose ! Continua a leggere LICENZA D’UCCIDERE